6 appuntamenti, 6 rappresentanti, 3 domande: mezz’ora con i nostri Consiglieri degli Svizzeri all’estero!

Da gennaio, appuntamento da non mancare! Il Collegamento degli Svizzeri in Italia è lieto di invitarti ad un incontro con i suoi rappresentanti in seno al Consiglio degli Svizzeri all’estero, l'organo supremo dell'Organizzazione degli Svizzeri all'Estero.

Quali sono gli obiettivi, le sfide e le priorità dei nostri Consiglieri?
Vieni a conoscerli e poni loro tutte le domande che ti stanno a cuore.
Il primo ospite è: Renato Vitetta

Clicca sul bottone per partecipare all'evento il 26 gennaio dalle ore 18.00 in Zoom.

Renato Vitetta, cittadino svizzero e italiano, residente a Reggio Calabria, iscritto nel catalogo elettorale di Wolfisberg BE - avvocato − Fondatore e Presidente del Circolo Svizzero “Magna Grecia” di Reggio Calabria − Presidente Fondazione Svizzera “Mediterraneo”, Reggio Calabria − Delegato della Camera di Commercio Svizzera per le Regioni Calabria e Sicilia

Dall’ultimo numero

La telefonata tra Roger Federer e Robert De Niro

Top news - SWI swissinfo.ch tvsvizzera.it è il titolo, l`url, lo slogan del portale della Società svizzera di radiotelevisione (SSR) per il pubblico italiano e italofono. tvsvizzera.it sotto la responsabilità editoriale di swissinfo.ch, il servizio plurilingue della SSR.

  • Formate pattuglie miste contro la criminalità al confine italo-svizzero
    by tvsvizzera.it on 20 Gennaio 2022 at 15:09

    Allo scopo di arginare il più efficacemente possibile la migrazione illegale nell’area transfrontaliera, l’Amministrazione delle dogane elvetiche e la Polizia di frontiera italiana hanno unito le forze puntando su pattuglie miste. Quelli di confine sono da sempre territori protagonisti di via vai e scambi di ogni tipo. Oltre a quelli di ordine quotidiano, alcuni di questi, tuttavia, si contraddistinguono per la loro illegittimità agli occhi delle leggi di uno o dell’altro Paese interessato. Il contrabbando – al quale abbiamo dedicato un’intera serie di articoli –, il lavoro nero o la migrazione irregolare sono ad esempio tra questi. Allo scopo di garantire l’ordine, le autorità di Svizzera e Italia collaborano da anni nell’ambito della cooperazione per la lotta all’illegalità. Unità di forze tra Ticino, Como e Luino Rispettando la dichiarazione di intenti raggiunta in tal senso nel 2019, l’Amministrazione federale delle dogane (AFD) e i settori della Polizia di Frontiera di Como...

  • Il Ticino nega l'assistenza sui conti di Attilio Fontana
    by tvsvizzera.it/fra on 12 Gennaio 2022 at 18:47

    I magistrati della procura di Milano che indagano sui fondi esteri, già custoditi in Svizzera da Attilio Fontana, non riceveranno le informazioni finanziarie che avevano chiesto al Ticino nell'ambito dell'inchiesta che vede il presidente della Lombardia indagato per autoriciclaggio e falso nella voluntary disclosure per 5,3 milioni di euro depositati su un conto a Lugano, regolarizzati con lo scudo fiscale nel 2015, quando il politico leghista era sindaco di Varese. Le autorità ticinesi, come anticipato dal quotidiano la Repubblica, hanno respinto la richiesta di assistenza a causa di una distinzione giuridica nella legislazione dei due Stati. La Svizzera concede lo scambio di informazioni con i paesi dell'Unione Europea e gli Stati Uniti, ma unicamente nei casi di frode fiscale e comportamenti analoghi. I fatti oggetto della richiesta di assistenza giudiziaria della procura di Milano, così come presentanti alle autorità elvetiche, risultano invece equivalenti a una sottrazione...

  • I "chiodi della storia" di Davide Van De Sfroos
    by Guido Mariani e Vince Cammarata, The Italy Diaries on 30 Dicembre 2021 at 18:00

    Il contrabbando è entrato a pieno titolo anche nella cultura delle popolazioni di frontiera. Incontro con il cantautore comasco Davide Van De Sfroos. Se oggi nelle regioni al confine tra Italia e Svizzera si parla del contrabbando come di un’"epopea" è perché i fatti storici e di cronaca sono col tempo entrati in una narrazione che ha reso quello che era un fenomeno sociale ed economico un grande romanzo popolare in cui, come spesso accade, realtà e immaginazione si intersecano. Il cantautore Davide Van De Sfroos ha scelto nel suo stesso nome d’arte di richiamare un’espressione dialettale riferita all’"andare di frodo”. All’anagrafe Davide Bernasconi, nato a Monza, ma di famiglia di origine comasca, si trasferì da bambino sulle sponde del Lago e non ha mai smesso di ascoltare le storie degli anziani del posto raccolte nei bar, nelle piazze e nei circoli. Alcune di queste sono diventate spunti per le sue canzoni e hanno contribuito a costruire una mitologia del contrabbando creando...

  • Riapre il casinò di Campione, pandemia permettendo
    by tvsvizzera.it on 29 Dicembre 2021 at 17:06

    Il casinò di Campione riapre. A tre anni e sei mesi dal fallimento, e dopo che il Tribunale di Como ha dato il suo via libera alla riapertura approvando il piano di concordato in continuità, a Campione tutto è ormai pronto. A causa della ripresa della pandemia, però, l'apertura prevista per San Silvestro, è rinviata a metà gennaio. 'Les jeux sont faits'', verrebbe voglia di dire: sul tavolo da gioco più importante con in palio la sopravvivenza stessa del casinò, Campione d’Italia ha vinto. L’edificio progettato da Mario Botta è nuovamente pronto ad ospitare i giocatori. La riapertura è certa ma a causa del Covid, la data è stata posticipata. Infatti, come scrive lo stesso Casinò, "era già stato organizzato un evento per la notte di San Silvestro che aveva richiamato un gran numero di clienti Italiani e stranieri. Ogni cosa era stata prevista, ma non il picco di una pandemia in grado di mettere a rischio la salute del personale e dei clienti della casa da gioco, rendendo inopportuna...

  • Un terremoto nel Bergamasco avvertito anche in Svizzera
    by tvsvizzera.it/mrj con ANSA on 18 Dicembre 2021 at 18:03

    Un sisma, il cui epicentro è stato individuato a Bonate Sotto, vicino a Bergamo, a 26 chilometri di profondità, è stato avvertito in Lombardia e nella Svizzera italiana, in particolare nella parte sud del canton Ticino. Il terremoto, di magnitudo 4.4, è stato registrato alle 11.34, portando numerose persone a uscire in strada, spaventate. Non ci sono state né vittime né danni di rilievo.” In Italia i terremoti solitamente provocano danni quando superano il 5.5”, spiega Carlo Doglioni, presidente dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (INGV) all’agenzia ANSA. Se la scossa di questa mattina non ha causato danni, è anche grazie alla profondità dell'epicentro: "Un terremoto che avviene in profondità diminuisce l'energia che arriva in superficie, perché - spiega Doglioni - il cono di energia che si irradia in superficie diventa più vasto". Questi eventi, prosegue il presidente dell’INGV, non sono prevedibili né tantomeno controllabili: “Visto che non sappiamo se ci sarà...

Top news - SWI swissinfo.ch tvsvizzera.it è il titolo, l`url, lo slogan del portale della Società svizzera di radiotelevisione (SSR) per il pubblico italiano e italofono. tvsvizzera.it sotto la responsabilità editoriale di swissinfo.ch, il servizio plurilingue della SSR.

  • Il serial killer dei ghiacciai
    by Checchino Antonini, Rsinews on 22 Gennaio 2022 at 13:01

    Il ghiacciaio della Vedretta Lunga, all’incrocio tra Alto Adige ed Engadina (Canton Grigioni), negli ultimi 17 anni ha perso 20 metri del suo spessore. La sua fronte si è ridotta di quasi un chilometro tra il 1979 e il 2019 con 28 metri di regresso solo tra il 2020 e il 2021. La carovana di studiosi, escursionisti e volontari, promossa da Legambiente e Comitato Glaciologico Italiano, che ha monitorato alla fine dell’estate lo stato dei ghiacciai ha sfiorato anche la Svizzera. Quello nell’incipit è solo un esempio tratto da un quadro decisamente allarmante: a causa del riscaldamento globale tra il 1850 e il 1975 i ghiacciai hanno perso metà della superficie e del volume, tra il ‘75 e il 2000 hanno perso un altro 25% e ancora in questi ultimi anni si parla di una perdita del 10-15% con punte anche del 90%. Con conseguenze gravi sull’habitat di fauna e flora e sul paesaggio a monte, prima di tutto, e a valle. Perché un ghiacciaio ospita microorganismi, piante, invertebrati e...

  • È morto il cantante Meat Loaf
    by tvsvizzera.it/fra con Keystone-ATS on 21 Gennaio 2022 at 12:02

    Il cantante e attore americano Meat Loaf, vero nome Marvin Lee Aday, è morto a 74 anni. Scritto e composto da Jim Steinman, il secondo album di Meat Loaf del 1977 "Bat Out of Hell" ha venduto oltre 14 milioni di copie, tra i più popolari degli Stati Uniti. Apparso in almeno cinquanta tra film e spettacoli televisivi, oltre al The Rocky Horror Picture Show (1975), prese parte ai film Roadie - La via del rock (1980), Fight Club (1999), Tenacious D e il destino del rock (2006), e Pelts (2006), episodio diretto da Dario Argento della serie televisiva americana Masters of Horror.

  • Soldini e italianità protagonisti a Soletta
    by tvsvizzera.it/fra on 20 Gennaio 2022 at 20:46

    Oggi alle Giornate cinematografiche di Soletta, la Ticino Film Commission ha annunciato la creazione di un fondo per promuovere la lingua italiana nel cinema svizzero. E sempre oggi è stato presentato l'ultimo film del regista italiano Silvio Soldini dal titolo emblematico 3/19. Si tratta di una coproduzione italo-svizzera con protagonista l'attrice Kasia Smutniak. Nonostante il suo statuto di lingua ufficiale in Svizzera, l’italiano rappresenta ancora una barriera per idee, progetti e scambi a livello nazionale. In occasione delle Giornate di Soletta, la Ticino Film Commission ha reso noto di aver deciso di creare un fondo per promuovere la lingua italiana nel cinema svizzero. Il progetto, hanno spiegato i registi Niccolò Castelli e Denis Rabaglia, si prefigge di migliorare lo scambio della cultura cinematografica in Svizzera e di facilitare il finanziamento di film legati al territorio e la cultura italofona. Film, documentari e serie televisive sono un potenziale veicolo di...

  • Il cinema svizzero in scena tra pandemia e normalità
    by tvsvizzera.it/fra on 19 Gennaio 2022 at 20:32

    Si è aperta mercoledì sera, con un'anteprima mondiale, "Loving Highsmith" di Eva Vitija - un documentario sulla vita della scrittrice Patricia Highsmith che ha vissuto lungamente in Ticino -la 57esima edizione delle Giornate di Soletta, il festival vetrina del cinema svizzero. Saranno 157 i film, di cui 78 lungometraggi ad essere proiettati fino al 26 gennaio. Circa la metà dei lungo metraggi selezionati provengono dalla Romandia. Tenendo conto anche dei film in italiano, le opere latine quest'anno superano addirittura quelle in lingua tedesca. David Wegmüller, che dopo la partenza della ex-direttrice Anita Hugi è responsabile con Marianne Wirth della direzione artistica del festival, aveva affermato in conferenza stampa a metà dicembre che la forte presenza delle lingue latine è "storica". Definendo inoltre questa edizione come "l'anno delle produttrici", che rappresentano più del 50% della selezione di 78 film. Lottare contro se stessi Nel discorso di apertura, il consigliere...

  • Dalla strega alla dottoressa: le ragazze ribelli della storia svizzera
    by tvsvizzera.it on 17 Gennaio 2022 at 7:30

    Un curioso e accattivante podcast della RSI, a cura di Valentina Grignoli, presenta i ritratti di donne rivoluzionarie i cui nomi dovrebbero godere di maggiore notorietà. Presunte streghe, dottoresse, artiste, stiliste isteriche ma anche molto altro. È a loro che sono dedicate le puntate dalla durata di 15-20 minuti circa intitolate “ANNA - Swiss Riot Girls!”, un podcast della Radiotelevisione elvetica in lingua italiana RSI. Sono infatti sette le biografie scelte per essere raccontate nel prodotto audio realizzato da Valentina Grignoli, con l’editing e la regia tecnica a cura di Mattia Pianezzi, mentre sigla e sound design hanno le musiche dell'artista ticinese Camilla Sparksss. Anna Göldi, Emma Herwegh, Elsa Barberis, Leny Bider, Gabrielle Perret-Gentil, Annemarie Schwarzenbach e Sabina Spielrein. Nomi non poi così noti, ma appartenenti a personaggi che, nella propria epoca, hanno rappresentato un cambiamento vero e proprio. Talvolta interpretato come un cambiamento fin troppo...