Care lettrici, cari lettori La Svizzera è tornata a fare… la Svizzera. È questa la considerazione principale in relazione all’attesa domenica di votazioni che il 9 giugno ha fatto tirare un sospiro di sollievo al fronte borghese. L’approvazione in marzo della 13a rendita AVS – prevedibile in termini di sondaggi alla vigilia – aveva sorpreso […]

Alle urne il 9 giugno, gli svizzeri si sono opposti anche all’iniziativa “Per l’integrità fisica”. Secondo i commentatori, dopo l’esito «coraggioso» del 3 marzo, gli svizzeri sono tornati a fare… gli svizzeri. La partecipazione al voto è stata di circa il 45%. I premi della sanità restano un problema: bocciate le soluzioni di PS e

No alle iniziative sulla salute, Sì ad un approvvigionamento elettrico sicuroLeggi di più >

Chères lectrices Dans le numéro de novembre de la Gazzetta Svizzera, nous avons parlé en détail de la révision 21 de l’AVS, dont le point le plus important est l’augmentation progressive de l’âge de la retraite (désormais appelé âge de référence) de 64 à 65 ans, correspondant à l’âge de la retraite pour les hommes.

Révision de l’AVS 21 : plus de détails pour les femmes nées entre 1961 et 1969Leggi di più >

Liebe Leserinnen In der November-Nummer der Gazzetta Svizzera haben wir ausführlich über die AHV-Revision 21 berichtet, deren wichtigste Punkt die schrittweise Erhöhung des Rentenalters der Frauen (jetzt Referenzalter genannt) von 64 auf 65 Jahre, entsprechend dem Rentenalter für Männer ist. Aufgrund von Artikeln in den führenden Tageszeitungen berichteten wir über die gewichtigen Vorteile, die den

AHV-Revision 21: Weitere Einzelheiten für Frauen der Jahrgänge 1961-1969Leggi di più >

Nel weekend dell’11 e 12 maggio, in concomitanza e in occasione dell’85° Collegamento Svizzero in Italia, si è riunita a Perugia anche l’Unione giovani Svizzeri. Nella suggestiva cornice dell’Hotel Giò Wine e Jazz Area, inerpicato tra i saliscendi della città umbra, più di duecento svizzeri tra giovani e meno giovani si sono ritrovati in vista

L’UGS arriva a Perugia!Leggi di più >

Lugano – Negli ultimi due anni si registra il continuo aumento di richieste ed effettivo accesso dei pazienti all’uso della cannabis terapeutica. Ciò avviene in tutta Europa con le ovvie differenze tra Paesi. Per accesso alle cure con cannabinoidi si intende la prescrizione da parte di medici ufficiali per contrastare gli effetti di varie malattie.

Cannabis terapeutica, un antico rimedio che sta interessando molti pazientiLeggi di più >

Nel 2023, il Consiglio degli Svizzeri all’estero (CSE) ha istituito un gruppo di lavoro per elaborare linee guida per elezioni digitali democratiche. L’obiettivo è migliorare la rappresentatività del CSE. Il gruppo di lavoro si basa sull’esperienza dei paesi in cui sono già state organizzate elezioni dirette. Un esempio è l’Australia, dove le elezioni del CSE

Elezioni nel “Parlamento” della Quinta Svizzera: come l’Australia ha rivoluzionato il processo elettoraleLeggi di più >

La comunità degli svizzeri all’estero continua a crescere. L’anno scorso, l’aumento più consistente è stato registrato tra gli ultrasessantacinquenni. Parte di questo aumento è dovuto al crescente rischio di povertà durante la pensione. Alla fine del 2023, vivevano all’estero quasi 813’400 cittadini svizzeri. Ciò rappresenta un aumento dell’1,7% rispetto al 2022. Queste nuove cifre sono

Le statistiche riflettono anche la paura della povertà in pensioneLeggi di più >