Dal 2 all’8 gennaio 2023, adolescenti di 13 e 14 anni provenienti da tutta la Svizzera parteciperanno ad una settimana di sport invernali a La Lenk, nell’Oberland berese. 600 partecipanti saranno estratti a sorte, e tra di essi 25 svizzeri dell’estero. Quando, il 2 gennaio 2023, diverse centinaia di adolescenti di 13 e 14 anni […]

scudo crociato

Il Consiglio federale decide i temi da sottoporre in votazione almeno quattro mesi in anticipo. Tutte le informazioni sui temi posti in votazione (opuscolo informativo, comitati, raccomandazioni del Parlamento e del Consiglio federale, ecc.) sono disponibili su www.admin.ch/votazioni o sull’app “VoteInfo” della Cancelleria federale. Iniziative popolari Alla chiusura della redazione, erano state lanciate le seguenti

Comunicazioni da Palazzo Federale – Luglio 2022Leggi di più >

Sapevate che la solidarietà della Svizzera avviene attraverso una sessantina di società di assistenza nel mondo? La Société Helvetique de Bienfaisance in Francia ha festeggiato il suo bicententenario nel 2021. Questa tradizione umanitaria si estende ad esempio anche nelle Filippine dove la Swiss Benevolent Foundation è sostenuta dalla Svizzera. La Costituzione federale svizzera prevede che

Le società di assistenza a favore degli Svizzeri all’esteroLeggi di più >

Trieste,      03 – 04.10.2022 Treviso,     05 – 08.10.2022  Gentili Signore, Egregi Signori, Com’è noto, dall’introduzione del passaporto biometrico è necessario recarsi personalmente in uno dei centri di registrazione. Grazie alla stazione biometrica mobile, siamo noi a raggiungervi nella vostra regione. Abbiamo pertanto il piacere di informarvi che dei collaboratori del Consolato generale di

Rilevazione dei dati biometrici per documenti d’identità svizzeriLeggi di più >

La diversità della popolazione svizzera non si ferma alle frontiere della Svizzera. Alla fine del 2021, oltre un decimo degli svizzeri vivevano all’estero. Tra di essi, il 75% possiede almeno un’altra nazionalità. Ed è nell’America del Sud che questa proporzione è più elevata. Nel 2021, 788’000 svizzeri all’estero erano iscritti presso una rappresentanza competente svizzera

La diversità della popolazione svizzera all’esteroLeggi di più >

scudo crociato

Il Consiglio federale decide i temi da sottoporre in votazione almeno quattro mesi in anticipo. Tutte le informazioni sui temi posti in votazione (opuscolo informativo, comitati, raccomandazioni del Parlamento e del Consiglio federale, ecc.) sono disponibili su www.admin.ch/votazioni o sull’app “VoteInfo” della Cancelleria federale. La prossima votazione avrà luogo il 15 maggio 2022. • Modifica

Votazioni federali 15 maggio 2022Leggi di più >

scudo crociato

La Cassa svizzera di compensazione (CSC) migliora la procedura di verifica dell’esistenza in vita grazie allo scambio automatizzato di informazioni. Questa novità semplifica la procedura per la maggior parte dei cittadini elvetici che percepiscono una rendita AVS/AI. Fino a oggi tutti i beneficiari di una rendita AVS/AI erano tenuti a inviare, a intervalli regolari, un

Automatizzazione della procedura di verifica dell’esistenza in vita per gran parte dei beneficiari di una rendita AVS/AILeggi di più >

Viaggiate all’estero? Ricevete la vostra pensione… al sole? Il vostro giro del mondo vi porta in luoghi isolati? Il Dipartimento federale degli affari esteri è disponibile per sostenervi in caso di problemi; sempre che abbiate fatto tutto ciò che è ragionevolmente lecito attendersi per premunirvi. Tra i compiti attribuiti al Dipartimento federale degli affari esteri

Il DFAE è presente per voi – ma non in tutte le situazioni!Leggi di più >

Dopo l’accettazione del progetto “matrimonio per tutti” nell’autunno 2021, i matrimoni tra persone dello stesso sesso potranno avvenire in Svizzera a partire dal 1° luglio 2022. Quali altre novità giuridiche comporta questa revisione della legge? Anche gli svizzeri all’estero sono interessati? In occasione della votazione popolare del 26 settembre 2021, il popolo svizzero ha accettato

Gli effetti del “matrimonio per tutti” sulle coppie dello stesso sessoLeggi di più >

scudo crociato

Votazioni Federali Il Consiglio federale decide i temi da sottoporre in votazione almeno quattro mesi in anticipo. Tutte le informazioni sui temi posti in votazione (opuscolo informativo, comitati, raccomandazioni del Parlamento e del Consiglio federale, voto elettronico, ecc.) sono disponibili su www.admin.ch votazioni o sull’app “VoteInfo” della Cancelleria federale. La prossima votazione avrà luogo il

Comunicazioni da Palazzo Federale – Gennaio 2022Leggi di più >

Lo Stato riconosce le ingiustizie subite dalle vittime di misure coercitive a scopi di assistenza e di collocamenti extrafamiliari che hanno avuto luogo in Svizzera prima del 1981 e che ora danno diritto a un contributo di solidarietà. La domanda può essere inoltrata dalle persone che hanno subito un simile trattamento e gravi sofferenze, ad

Contributo di solidarietà per le vittime di misure coercitive a scopi assistenzialiLeggi di più >

Gli Svizzeri all’estero possono votare solo quando il loro materiale di voto giunge nelle loro case per tempo. Ma la distribuzione, soprattutto durante la pandemia, rappresenta un’importante sfida logistica. La Confederazione e tre cantoni valutano ora nuovi modi di distribuzione. Per esaminare la possibilità di una distribuzione meno tardiva del materiale di voto, l’invio di

Nuovi modi di distribuzione per il materiale di voto?Leggi di più >

Dalla metà di maggio 2019, non è più possibile votare per via elettronica in Svizzera. Gli elettori della “Quinta Svizzera” sono particolarmente penalizzati dalla sospensione dell’e-voting. Ma i lavori di ristrutturazione della fase di sperimentazione del voto elettronico avanzano. Le parole chiave sono “sicurezza” e “trasparenza”. Le esigenze poste al voto elettronico nel diritto federale

Voto elettronico: i lavori di ristrutturazione avanzanoLeggi di più >

La pandemia che ci tiene in allerta dall’inizio del 2020 ha ripercussioni sulla rete consolare della Svizzera. I compiti nell’ambito della protezione consolare e dell’aiuto sociale hanno guadagnato importanza. Parallelamente, l’accesso agli sportelli delle rappresentanze consolari è stato in molti luoghi più complicato, per non dire impossibile, poiché le disposizioni relative alla pandemia hanno limitato

La pandemia trasforma i servizi consolariLeggi di più >

Alla fine del 2020, vivevano all’estero 776300 Svizzeri. La popolazione della «Quinta Svizzera» è dunque attualmente altrettanto importante di quella del Canton Vaud. L’accento posto sulla gioventù in questo numero di « Gazzetta Svizzera » si ritrova anche nelle ultime statistiche sugli Svizzeri all’estero, poiché questi indicano che il 21% di loro ha meno di

Un quinto degli Svizzeri all’estero ha meno di 18 anniLeggi di più >

La Confederazione svizzera sostiene le 18 scuole svizzere ufficialmente riconosciute all’estero. Queste ultime non diffondono solo la formazione svizzera in tutto il mondo, ma riflettono anche la presenza culturale della Svizzera all’estero. E permettono di meglio comprendere il nostro paese, le nostre tradizioni e i nostri valori. Tutte queste scuole sono frutto di iniziative private

Scuole dove si insegnano anche i valori svizzeriLeggi di più >

scudo crociato

Elezioni e votazioni Votazioni federali Il Consiglio federale decide i temi da sottoporre in votazione almeno quattro mesi in anticipo. Tutte le informazioni sui temi posti in votazione (opuscolo informativo, comitati, raccomandazioni del Parlamento e del Consiglio federale, ecc.) sono disponibili su www.admin.ch/votazioni o sull’app “VoteInfo” della Cancelleria federale. La prossima votazione avrà luogo il

Comunicazioni da Palazzo Federale – Giugno 2021Leggi di più >

Le persone che vivono all’estero e versano i contributi all’AVS facoltativa avranno ora più tempo per inviare i documenti. Buona notizia per tutti gli Svizzeri all’estero che versano i contributi all’AVS facoltativa: l’ordinanza concernente l’assicurazione facoltativa per la vecchiaia, i superstiti e l’invalidità (OAF) è stata adattata su alcuni punti il 1° gennaio 2021. Così,

Facilitazioni per l’AVS facoltativaLeggi di più >

Il consigliere federale Ignazio Cassis rilascia un’intervista sulle conseguenze della pandemia di COVID-19 per gli Svizzeri all’estero e sui progetti futuri che rispondono alle esigenze particolari di questa comunità eterogenea. «Siamo sempre all’ascolto dei loro bisogni», assicura il capo del Dipartimento federale degli affari esteri. Signor Consigliere federale, la crisi COVID e le restrizioni relative

«Un cittadino svizzero resta un cittadino svizzero, ovunque risieda nel mondo»Leggi di più >